Perché è fondamentale fare gli aggiornamenti del proprio sito web (CMS)?

I più recenti e moderni siti  (CMS ) necessitano di aggiornamenti di sicurezza, bugfixes ed upgrades.

Alla base dei più recenti siti internet ed e-commerce ci sono software ( CMS ) molto complessi quali ad esempio quali Drupal, Wordpress, Joomla, Prestashop o Magento. Un sito realizzato con questi software è un sistema sofisticato che per funzionare ha bisogno di manutenzione, infatti vengono rilasciati regolarmente aggiornamenti per correggere bugs, introdurre miglioramenti o nuove funzioni ed occasionalmente correggere vulnerabilità più o meno critiche.

Ogni tot anni vengono rilasciati dei veri e propri upgrades che servono a rendere il software innovativo, competitivo e mantenerlo al passo con i tempi.

Un piano di aggiornamento per il vostro sito internet fa risparmiare soldi e vi tiene al passo coi tempi.

Aggiornare il proprio sito web in maniera continuativa non solo significa mantenerlo sicuro, attuale e competitivo, ma al contrario di quello che si può pensare fa risparmiare soldi: infatti chi non fa gli aggiornamenti si ritroverà ben presto con un sito compromesso o semplicemente obsoleto, in alcuni casi il sito smetterà di funzionare in quanto tutte le tecnologie "attorno" al sito progrediscono inesorabilmente e non sempre le novità introdotte sono compatibili con un software trascurato per anni .

Fare manutenzione sul proprio sito si rivela una strategia vincente e meno costosa, infatti ripristinare un sito compromesso o obsoleto non sempre è facile o possibile, in alcuni casi l` unica opzione è rifarlo da zero o quasi.
 

 

Chi tralascia gli aggiornamenti di sicurezza viene compromesso indifferentemente che il sito sia un bersaglio importante o secondario.

Un grosso equivoco che spesso si viene a creare è che "essendo il sito non troppo importante e conosciuto non è necessario fare aggiornamenti, tanto meno di sicurezza, in quanto un hacker non avrebbe interesse a perdere tempo con un obiettivo secondario". Niente di più sbagliato, infatti ci sono veri e propri software che scansionano la rete e sono in grado di sfruttare le vulnerabilità note in maniera automatica, le finalità non sempre sono eclatanti o visibili, spesso il sito viene compromesso per diffondere virus e malware o semplicemente viene sfruttato per rubare le risorse del server, più che mirare al grande bersaglio eclatante si rilevano sempre più  attacchi automatizzati ed indiscriminati atti ad ottenere risultati in termini di quantità: capirete che chi non fa aggiornamenti pensando che solo i grandi siti siano presi di mira sarà il bersaglio ideale.

Diffidate di chi non propone un piano di aggiornamento per il vostro sito.

Oltre al preventivo per realizzare il sito generalmente viene presentata una stima di quelle che sono le spese annuali di mantenimento ed aggiornamento del CMS, con un particolare riguardo ad i vari aggiornamenti di sicurezza. Sempre in fase di preventivo si menziona che oltre agli aggiornamenti regolari ogni tot anni ci potrebbero essere degli upgrades da definire con un preventivo a se stante: per upgrades intendiamo dei veri passaggi di versione, come ad esempio quando passate da Windows 8 a Windows 10 sul vostro PC; questi upgrades comportano spese e lavoro extra e servono a mantenere il vostro sito al passo con i tempi.

Diffidate di chi non menziona gli aggiornamenti, probabilmente non c`è  interesse a stabilire un rapporto che vada oltre alla realizzazione del sito.

Quanto costa tenere aggiornato il proprio sito internet?

I costi di aggiornamento e manutenzione per un sito dipendono:

  • Dal tipo di CMS scelto: ad esempio con Wordpress in alcune situazioni si può optare per un piano di aggiornamento semi automatico risparmiando qualcosa, in altri casi CMS tipo Drupal scoraggiano  soluzioni automatiche, alla base di questa scelta ci sta il fatto che senza una supervisione umana se qualcosa va storto ( e vi assicuro che ogni tanto succede succede ) non c`è nessuno che interviene.
  • Dalla complessità del sito.
  • Dalla presenza o meno di dati sensibili.
  • Se il fornitore di hosting mette a disposizione strumenti che facilitano il lavoro.

Per la maggior parte dei siti di presentazione aziendale si parte da 90 € annui e non si va oltre i 350 € annui, vengono comunque proposti piani personalizzati in base alle esigenze del progetto, ma il fulcro del discorso è che i benefici ripagano ampiamente la spesa.

 

 

PointNet aggiorna regolarmente i siti dei propri clienti, oltre al sito vengono aggiornati i temi ed i plugin installati; quando si rende necessario PointNet propone eventuali upgrade che sono dei veri e propri passaggi di versione, lo scopo è di instaurare un rapporto duraturo di crescita reciproca: non a caso il primo cliente a cui è stata fatta una fattura ( nel 2003 ) è ancora un cliente che si avvale regolarmente del servizio di aggiornamento, manutenzione ed upgrade.